Teatro La Fenice di Venezia
 Archivio storico

Ricerca in tutto l'Archivio
Autore del testo letterario
Romani Felice
Genova, 31 Gennaio 1788 - Moneglia, 28 Gennaio 1865
Compositore
Persiani Giuseppe
Recanati, 11 Settembre 1799 - Parigi, 13 Agosto 1869

Eufemio di Messina

melodramma serio in due atti (sc 12, 16), di Romani Felice, musica di Persiani Giuseppe
Luogo di rappresentazione: Venezia, Teatro La Fenice
Data : Sabato 19 Gennaio 1833, ore 20:00
Stagione: Stagione di Carnevale-Quaresima
Turno: 0
Prima assoluta: Lucca, Teatro del Giglio, aut. 1829
PersonaggiInterpreti
1. Teodoto Alberico Curioni 
2. Selene Anna Del Serre 
3. Eufemio Carolina Carobbi 
4. Alamiro Federico Crespi 
5. Lucerio Alessandro Giacchini 
6. Niceto N. N. 
Responsabili 
Scenografo Francesco Bagnara 
Libretto:

Eufemio di Messina. Melodramma serio in due atti da rappresentarsi nel gran teatro La Fenice nel carnovale e quad. 1832-33 parole di Felice Romani musica del Maestro Persiani, Venezia, La Vedova Casali Editrice, M.DCCC.XXXIII, 54 pp., 16 x 11 cm, Dramm. 305. Id., Dramm. 306.


Mutazioni di scene:

I.1: Atrio nel Palazzo pubblico di Catania: di fronte grandi loggie da cui vedesi parte della città. I.4: Piazza di Catania. Di fronte il sacro edifizio ov'è ritirata Selene. I.7: Padiglione di Eufemio nel campo Saraceno. I.12: Padiglione aperto come alla Scena ottava. Altare da un lato. II.1: Mura di Catania. La città è occupata dai Saraceni. II.5: Padiglione d'Eufemio ov'è custodita Selene. E' notte. La Scena è illuminata da due doppieri. II.11: Solitudine alle falde dell'Etna la di cui cima si vede fumar da lontano. Sorge da un lato un antico Ospizio dove albergano i solitari del luogo. Veggonsi dall'altro balze praticabili. II.13: Chiostra interna dell'albergo dei Solitari.


Note:

Con adattamenti 29 gennaio.


©2004/2021 - Teatro La Fenice - P.IVA 00187480272 - Tutti i diritti riservati Fondazione Teatro La Fenice - San Marco 1965 - 30124 Venezia