Teatro La Fenice di Venezia
 Archivio storico

Ricerca in tutto l'Archivio
Autore del testo letterario
Scribe Eugène
Parigi, 24 Dicembre 1791 - Parigi, 20 Febbraio 1861
Compositore
Meyerbeer Giacomo
Tasdorf, 5 Settembre 1791 - Parigi, 2 Maggio 1864

Il profeta

opera ballo in cinque atti (sc 5, 8, 12, 4, 7), di Scribe Eugène, musica di Meyerbeer Giacomo
Luogo di rappresentazione: Venezia, Teatro La Fenice
Data : Sabato 22 Gennaio 1859, ore 20:00
Stagione: Stagione di Carnevale-Quaresima
Turno: 0
Prima assoluta: Paris, Opéra, 16.IV.1849
PersonaggiInterpreti
1. Giovanni di Leida Vincenzo Sarti 
2. Zaccaria Cesare Dalla Costa 
3. Gionata Giuseppe Cappello 
4. Mattia Girolamo Fossati 
5. Il Conte d'Oberthal Francesco Perego 
6. Fede Giulia Sanchioli 
7. Berta Silvia Della Valle 
8. Un Sergente Placido Meneguzzi 
9. Un Contadino Felice Peranzoni 
10. Altro Contadino Giuseppe Reginato 
11. L'Elettore di Vestfalia N. N. 
12. Un Ufficiale Antonio Dal Negro 
13. Un Garzone N. N. 
Responsabili 
Scenografo Francesco Zuccarelli 
Costumista Domenico Ascoli 
Maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni 
Libretto:

Il profeta. Opera in cinque atti di Scribe musica di Meyerbeer da rappresentarsi al Gran Teatro la Fenice in Venezia il Carnevale-Quaresima 1859, Milano, Tito di Gio. Ricordi, s.d., 55 pp., 18 x 11,5 cm, Dramm. 694.


Mutazioni di scene:

I.1: Il teatro rappresenta le campagne dell'Olanda nei dintorni di Dordrecht. Nel fondo vedesi la Mosa; a destra un castello con ponte levatojo, guernito di torri; a sinistra la fattoria e i mulini attenenti al castello. Dalla stessa parte sul davanti della scena sacchi di grano, tavole rustiche, panche, ecc. II.1: La scena rappresenta l'albergo di Giovanni e di sua madre in un sobborgo della città di Leida. Si sente al di fuori una melodia di valzer. III.1: Il teatro rappresenta il campo degli Anabattisti in una foresta della Vestfalia. In faccia dello spettatore vedesi uno stagno gelato, che si stende fino all'orizzonte perdendosi fra le nuvole e fra la nebbia. A destra e a sinistra fronteggia lo stagno un'antica foresta. Dall'altra parte vedonsi le tende degli Anabattisti. Il giorno è sul declinare. III.4: La scena cambia a vista, e rappresenta l'interno della Tenda di Zaccaria; una tavola, sedie, ecc. - E' notte intera. III.12: La scena rappresenta di nuovo il campo degli Anabattisti. IV.1: Il teatro rappresenta la piazza principale della cittá di Mnster. A destra la porta del palazzo publico alla quale si ascende per mezzo di una scalinata. Molte strade conducono a questa piazza. IV.4: Cambia la scena, e rappresenta l'interno della cattedrale di Mnster preparata per l'incoronazione del Profeta.


Note:

Atto III: passo di carattere; - atto II: Passo a 2 di Gabriella (Caterina Beretta Viena, Cesare Coppini); - passo di carattere: 29.I, 30; 1.II, 2; 3.III.


©2004/2021 - Teatro La Fenice - P.IVA 00187480272 - Tutti i diritti riservati Fondazione Teatro La Fenice - San Marco 1965 - 30124 Venezia