Teatro La Fenice di Venezia
 Archivio storico

Ricerca in tutto l'Archivio
Autore del testo letterario
Rossi Gaetano
Verona, 18 Maggio 1774 - Verona, 25 Gennaio 1855
Compositore
Generali Pietro
Roma, 23 Ottobre 1773 - Novara, 8 Novembre 1832

I baccanti di Roma

melodramma eroico in due atti (sc 10, 13) di Gaetano Rossi, musica di Pietro Generali
Luogo di rappresentazione: Venezia, Teatro La Fenice
Data : Domenica 04 Febbraio 1816
Stagione: Stagione di Carnevale
PersonaggiInterpreti
1. Sp. Postumio Albino Giovanni Battista Binaghi 
2. Sempronio Giovanni David 
3. Minio Cerinio Francesco Desirò 
4. Pub. Ebuzio Giovanni Sebastiani 
5. Fecenia Elena Harlas 
6. Ippia Maria Castiglioni 
7. Lentulo N. N. 
8. L'Augure sommo N. N. 
Responsabili 
Costumista Giovanni Cazzola 
Scenografo Giuseppe Borsato 
Libretto:

I baccanti di Roma. Melo-dramma eroico in due atti da rappresentarsi nel gran teatro La Fenice nel carnevale 1816. Poesia, del Sig. Gaetano Rossi. Musica, del Sig. Pietro Generali, In Venezia, Presso Rizzi, s.d., 43 pp., 16,5 x 10,5 cm, Dramm. 181; Id., 18 x 11,5 cm, Dramm. 182.


Mutazioni di scene:

I.1: Tempio di Marte. I.3: Viali tenebrosi nella Selva di Stimula: Si distingue fra le piante parte del Tempio di Bacco: qualche Emblemma del Nume: Simulacro colossale nel mezzo. I.5: Esterno del Tempio di Bacco, nella Selva di Stimula, di magnifica architettura, cui si ascende per grandiosa gradinata: Tutto all'intorno il Tempio è circondato capricciosamente da piante. Solo davanti ne è formato un piazzale. II.1: Esterno del Tempio come avanti. II.3: Campo Marzio. II.6: Viali tenebrosi nella Selva di Stimula. II.11: Ruine d'antico Tempio: molte, e di vario genere Tombe all'intorno: Statua colossale, in marmo nero, della Vendetta. Ara accesa d'avanti: Coltello infitto su d'essa.


©2004/2021 - Teatro La Fenice - P.IVA 00187480272 - Tutti i diritti riservati Fondazione Teatro La Fenice - San Marco 1965 - 30124 Venezia