Teatro La Fenice di Venezia
 Archivio storico

Ricerca in tutto l'Archivio

Egilda di Provenza

melodramma in due atti (sc 19, 19) di Felice Romani, musica di Stefano Pavesi
Luogo di rappresentazione: Venezia, Teatro La Fenice
Data : Venerdì 26 Dicembre 1823
Stagione: Stagione di Carnevale
PersonaggiInterpreti
1. Raimondo
     Conte di Barcellona, usurpatore del Regno di Provenza
Gaetano Crivelli 
2. Egilda
     figlia di Bertrando II. ultimo Re di Provenza
Enrichetta Meric-Lalande 
3. Fernando
     Principe del sangue dei re di Provenza, destinato Sposo ad Egilda
Giovanni Battista Velluti 
4. Enrico
     Conte di Tolosa, congiunto dei Re di Provenza, del partito di Raimondo
Brigida Lorenzani 
5. Folco
     Barone di Montpellier, Presidente del Consiglio dei grandi Vassalli della corona
Goffredo Zuccoli 
6. Adolfo
     Uffiziale di Raimondo
Giovanni Boccaccio 
7. Evellina
     Damigella di Egilda
Marietta Bramati 
Responsabili 
Costumista Pietro Guariglia 
Costumista Giovanni Mondini 
Scenografo Francesco Bagnara 
Libretto:

Egilda di Provenza. Melodramma in due atti da rappresentarsi nel nobilissimo teatro La Fenice in Venezia nel carnovale MDCCCXXIV. Poesia del Sig. Felice Romani. Musica del Sig. Maestro Stefano Pavesi, Venezia, Dalla Tip. Casali Ed., M.DCCC.XXIV., 45 pp., 17 x 11,5 cm, Dramm. 222; Id., 18 x 12 cm, Dramm. 223.


Mutazioni di scene:

I.1: Gran Sala terrena nel Palazzo dei Re di Provenza. In fondo ampie porte chiuse che poi si aprono, e lascian vedere l'atrio della Reggia, e la piazza di Marsiglia in lontananza. I.6: Appartamenti nella Reggia. I.8: Stanza della Torre, ove Egilda è prigioniera. Di prospetto un arco coperto da una cortina, che, alzandosi, fa vedere l'interno di un gabinetto, ove scorgesi un soffa, su cui la medesima riposa. I.14: Portici remoti della Reggia che si vede da un lato, dall'altro si scopre la Torre di Egilda, in fondo si passa al mare. E' notte. II.1: Atrio di Reggia rovinata. Si vedono ancora i vestigi delle fiamme che, per opera di Raimondo, la distrussero. Le colonne rovesciate, e le statue dei Re di Provenza mutilate attestano il furore de' vincitori. La Scena è oscura.


©2004/2021 - Teatro La Fenice - P.IVA 00187480272 - Tutti i diritti riservati Fondazione Teatro La Fenice - San Marco 1965 - 30124 Venezia