Teatro La Fenice di Venezia
 Archivio storico

Ricerca in tutto l'Archivio
Autore del testo letterario
Piave Francesco Maria
Murano (Venezia), 18 Maggio 1810 - Milano, 5 Marzo 1876
Compositore
Verdi Giuseppe
Roncole di Busseto (Parma), 10 Ottobre 1813 - Milano, 27 Gennaio 1901

Rigoletto

opera in tre atti (sc 15, 8, 10) di Francesco Maria Piave, musica di Giuseppe Verdi
Luogo di rappresentazione: Venezia, Teatro La Fenice
Data : Martedì 11 Marzo 1851, ore 20:00
Stagione: Stagione di Carnevale-Quaresima
Tratto da: Le Roi s'amuse, di Victor Hugo
PersonaggiInterpreti
1. Il Duca di Mantova Raffaele Mirate 
2. Rigoletto
     suo Buffone [di corte]
Felice Varesi 
3. Gilda
     sua figlia
Teresina Brambilla 
4. Spara Fucile
     Bravo
Feliciano Pons 
5. Maddalena
     sua sorella
Annetta Casalloni 
6. Giovanna
     custode di Gilda
Laura Saini 
7. Il Conte di Monterone N. N. 
8. Marullo
     Cavaliere
Francesco De Kunert 
9. Borsa Matteo
     Cortigiano
Angelo Zuliani 
10. Il Conte di Ceprano Andrea Bellini 
11. La Contessa
     sua sposa
Luigia Morselli 
12. Usciere di Corte Antonio Rizzi 
13. Paggio della Duchessa Annetta Modest-Lovati 
Responsabili 
Scenografo Giuseppe Bertoja 
Maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni 
Libretto:

Rigoletto. Melodramma di F. M. Piave musica di Giuseppe Verdi da rappresentarsi al gran teatro La Fenice nella stagione di carnovale e quadragesima 1850-51, Venezia, Nella Tipografia Gaspari, s.d., 38 pp., 17,5 x 11,5 cm, I-Vnm Dramm. 1400.4., I-Vnm, Dramm. 1400.4


Mutazioni di scene:

I.1: Sala magnifica nel palazzo ducale con parti nel fondo che mettono ad altre sale, pure splendidamente illuminate. I.7: L'estremitá piú deserta d'una via cieca. A sinistra una casa di discreta apparenza con una piccola corte circondata da muro. Nella corte un grosso ed alto albero ed un sedile di marmo; nel muro una porta che mette alla strada; sopra il muro un terrazzo praticabile, sostenuto da arcate. La porta del primo piano dá su detto terrazzo. A destra della via é il muro altissimo del giardino, e un fianco del palazzo di Ceprano. E' notte. II.1: Salotto nel palazzo ducale. Vi sono due porte laterali, una maggiore nel fondo che si chiude. A' suoi lati pendono i ritratti in tutta figura, della duchessa e del Duca. V'ha un seggiolone presso una tavola coperta di velluto.


©2004/2021 - Teatro La Fenice - P.IVA 00187480272 - Tutti i diritti riservati Fondazione Teatro La Fenice - San Marco 1965 - 30124 Venezia