Teatro La Fenice
 Archivio storico

Ricerca in tutto l'Archivio

Don Carlo

opera ballo in cinque atti (sc 6; 3, 6; 6, 4; 6, 5; 3) di François-Joseph Méry e Camille Du Locle, traduzione di Achille De Lauzières, musica di Giuseppe Verdi
Rappresentazione: in lingua italiana
Titolo tradotto/originale: Don Carlos
Luogo di rappresentazione: Venezia, Teatro La Fenice
Data : Lunedì 26 Dicembre 1870, ore 20:00
Stagione: Stagione di Carnevale-Quaresima
Prima assoluta: Paris, Opéra, 11.III.1867
Tratto da: Don Karlos, Infant von Spanien, di Friedrich Schiller
PersonaggiInterpreti
1. Filippo II
     Re di Spagna
Giovanni Francesco Angelini 
2. Don Carlos
     Infante di Spagna
Giuseppe Fancelli 
3. Rodrigo
     Marchese di Posa
Antonio Cotogni 
4. Il Grande Inquisitore
     cieco, nonagenario
Romano Nannetti 
5. Un Frate Luigi Alessandrini 
6. Elisabetta di Valois Teresa Stolz 
7. La Principessa Eboli Albina Contarini 
8. Tebaldo
     Paggio d'Elisabetta
Maddalena Bordato 
9. Un Araldo Reale Antonio Galletti 
10. Il Conte di Lerma N. N. 
11. La Contessa d'Aremberg N. N. 
Responsabili 
Scenografo Giuseppe Bertoja 
Maestro concertatore e Direttore d'orchestra Clemente Castagnari 
 
Traduttore Achille De Lauzières 
Libretto:

Don Carlo. Opera in cinque atti parole di Mery e Camillo Du Locle musica di G. Verdi traduzione italiana di Achille De Lauzières teatro La Fenice in Venezia Carnevale-Quaresima 1870-71, Firenze-Milano-Napoli, Ricordi, s.d., 68 pp., 17,5 x 11,5 cm, Dramm. 761; Id., 18 x 12 cm, Dramm. 762; Id., Dramm. 763; Id., Dramm. 764.


Mutazioni di scene:

I.1: La foresta di Fontainebleau. L'inverno. A destra un grande masso forma una specie di antro. Nel fondo in lontananza il palazzo reale. II,p.I.1: Il Chiostro del convento di San Giusto. A destra una cappella illuminata. Vi si vede attraverso ad un cancello dorato la tomba di Carlo V. - A sinistra, porta che mena all'esterno. - In fondo la porta interna del Chiostro. - Giardino con alti cipressi - E' l'alba. II,p.II.1: Un sito ridente alle porte del Chiostro di San Giusto. Una fontana; sedili di zolle; gruppi d'alberi d'aranci, di pini e di lentischi. - All'orizzonte le montagne azzurre dell'Estremadura. - In fondo a destra la porta del Convento. Vi si ascende per qualche gradino.


PRIVACY  |  COOKIE POLICY
©2004/2022 - Teatro La Fenice - P.IVA 00187480272 - Tutti i diritti riservati Fondazione Teatro La Fenice - San Marco 1965 - 30124 Venezia